Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. La prosecuzione della navigazione comporta l'accettazione di tali cookies. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Informativa Privacy

Ok
È online InPA, il portale del reclutamento
Debutto in rete per la porta digitale unica di accesso al lavoro nella Pubblica amministrazione e ha inizio l’inserimento del proprio curriculum da parte dei liberi professionisti


Grazie al decreto legge n. 80/2021 (convertito con la legge n. 113 del 6 agosto 2021), sono possibili nuovi percorsi più veloci, trasparenti e rigorosi per selezionare i profili tecnici e gestionali necessari alla realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Il portale InPA ha l’obiettivo di migliorare la qualità del reclutamento della Pubblica amministrazione attraverso un sistema innovativo digitale che semplifica e velocizza l’incontro tra domanda e offerta di lavoro pubblico, che si avvarrà anche delle banche dati specifiche dei professionisti iscritti agli Albi. 

A tal fine, il 16 luglio scorso è stato siglato un apposito protocollo d’intesa tra il Dipartimento Funzione pubblica e ProfessionItaliane, la realtà che riunisce la Rete Professioni Tecniche - a cui aderisce il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati - e il CUP: un universo di circa 1,5 milioni di professionisti (QUI la news).

Dopo l’annunciato varo sul web il Portale - sviluppato dal Dipartimento della Funzione pubblica - opererà in modalità sperimentale e inizierà ad accogliere i curricula dei professionisti. La funzionalità del servizio è descritta in una nota ufficiale e viene riportata in una circolare dal presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli (clicca QUI).

“Da oggi - si legge nella nota ufficiale - anche il singolo professionista potrà arricchire questo straordinario e unico universo di competenze attraverso l'inserimento del proprio curriculum".

QUI il video tutorial per iscriversi e gestire la propria registrazione