Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. La prosecuzione della navigazione comporta l'accettazione di tali cookies. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Informativa Privacy

Ok
Elezioni: le proposte RPT alle forze politiche
La Rete Professioni Tecniche ha presentato alle forze politiche un documento che racchiude tutte le migliori proposte per il rilancio del Paese, una elaborazione che scaturisce dalle costanti interlocuzioni istituzionali sempre avute


Anche in questo particolarissimo momento, la Rete Professioni Tecniche continua ad assicurare il proprio impegno ai professionisti italiani: è stato appositamente stilato in queste ore un testo in cui vengono elencati i problemi da risolvere e, soprattutto, le diverse soluzioni ogni volta indicate dai migliori esperti del settore e più qualificati addetti ai lavori (QUI il documento RPT alle forze politiche)

Nel novero compaiono equo compenso in prima posizione, assicurazione professionale obbligatoria e, relativamente al funzionamento della giustizia, l’adeguamento dei compensi dei periti e dei CTU
In tema di semplificazione, si aggiungono la riforma del Codice dei Contratti Pubblici, con la precisazione: gli obiettivi indicati nel PNRR vanno tradotti in misure concrete, attraverso lo snellimento delle norme e la ridefinizione di alcuni passaggi, controlli e procedure, che possono garantire la reale accelerazione e alleggerimento delle procedure ed il rapido espletamento delle gare.

Sul Superbonus e i bonus edilizi in generale, sulla scorta di numerose rilevazioni statistiche effettuate dal Centro Studi del CNI, si torna ad affermare quanto queste misure abbiano rappresentato un grande successo, rivelandosi un volano per la crescita economica del Paese, sebbene in presenza di una congiuntura economica assai complicata.

Infine, fra gli altri punti, RPT ha ricordato il piano per l’attuazione del principio di sussidiarietà dei professionisti per la semplificazione dell’azione amministrativa, senza trascurare - in merito ai titoli universitari abilitanti - l’attuazione della nuova legge che prevede lo svolgimento di un tirocinio pratico-valutativo, con conseguente verifica delle competenze professionali acquisite e l’abilitazione alla professione. 

QUI il comunicato stampa RPT