Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
Geometri e IUAV di Venezia insieme per la formazione delle nuove competenze
Il Collegio provinciale di Venezia e la facoltà di Architettura firmano un accordo triennale: tra i vantaggi, tasse ridotte e scelta personalizzata dei corsi da frequentare. I laureati avranno competenze all’avanguardia per vari settori tra cui ecoambiente e progettazione edilizia


Il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Venezia compie un nuovo importante passo nell’evoluzione della professione e attiva una convenzione con l’Università IUAV di Venezia, un protocollo che permetterà a tirocinanti e iscritti al Collegio di ottenere modalità di iscrizione agevolate alla facoltà di Architettura e acquisire nuove competenze da spendere sul mercato del lavoro. L’accordo, che ha durata pari a tre anni accademici (con possibilità di estensione) riguarda i corsi di laurea triennale in Costruzione Conservazione, Tecniche e Culture del Progetto e Urbanistica e Pianificazione del Territorio.

Le agevolazioni consentono l’ammissione diretta con procedura di iscrizione semplificata e servizio di consulenza sulla scelta dei corsi; la possibilità di frequentare i corsi nella forma delle singole attività formative (il superamento dell’esame di profitto di ciascun corso frequentato dà luogo alla maturazione dei crediti formativi universitari corrispondenti); il pagamento di una tassa di iscrizione forfettaria per la frequentazione delle attività formative; la possibilità di sostenere l’esame del corso frequentato nelle tre sessioni d’esame previste ovvero fino a che il corso è tenuto dal medesimo docente. Tra le opportunità che offre la convenzione, anche la possibilità di scegliere individualmente quali corsi frequentare rispetto al piano di studi tradizionale e l’opportunità di sostenere l’esame (previa una regolare e assidua frequentazione dei corsi) anche presso la sede del Collegio di riferimento. Viene inoltre previsto un esame di profitto finale che, con esito positivo, genererà dei crediti universitari riconosciuti dallo IUAV. Naturalmente, per concludere il percorso di studi universitario sarà necessaria l’iscrizione all’ultimo anno (sostenendo e superando il test di ingresso qualora si decida di fare la L17 in Architettura) per la sola discussione della tesi e la proclamazione finale. Le agevolazioni a livello di iter accademico si tradurranno poi in nuove competenze da spendere sul mercato del lavoro.

L’accordo Geometri – IUAV garantirà la formazione specifica dei geometri professionisti nei settori ecoambientale e del territorio, geotopocartografico, estimativo, e della progettazione edilizia. Fornirà inoltre agli iscritti e ai tirocinanti strumenti e competenze specifiche per svolgere mansioni anche innovative e sperimentali per la categoria. L’iter di crescita professionale verrà seguito da docenti IUAV dell'Università e da professionisti in qualità di tutor formati e coordinati dal Collegio.

“Tra le nostre finalità un posto di rilievo lo occupa la rappresentanza e la tutela degli interessi della Categoria dei geometri – spiega il Presidente del Collegio veneziano dei Geometri Paolo Biscaro -. Considerato che alcune lauree rilasciate dalle Università italiane danno titolo ai giovani laureati ad accedere a varie professioni ed Albi, è nostro interesse creare forme di attrazione dei giovani verso il proprio Albo professionale. L’accordo con lo IUAV rappresenta un passo importante in questa direzione, che apre nuovi scenari nella collaborazione tra mondo accademico e ordini professionali e si vuole porre come accordo apripista per nuove forme di attrazione dei giovani verso il proprio Albo professionale”.