Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. La prosecuzione della navigazione comporta l'accettazione di tali cookies. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Informativa Privacy

Ok
La centralità del consulente della sicurezza
Al centro del dibattito promosso dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Caserta, un tema di stretta attualità per il mondo delle professioni, in cui gli esperti tecnici che assolvono al delicato compito di far rispettare la prevenzione, rispondono anche del mancato adempimento normativo da parte delle persone giuridiche, come enti e società


Le sanzioni che incorrono per il mancato rispetto delle norme di prevenzione per la tutela della salute e l’incolumità dei dipendenti pongono nuovamente al centro dell’attenzione dei professionisti la necessità di sensibilizzare i committenti. A tal proposito, e in relazione a una norma emanata circa 17 anni fa, il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati ha voluto promuovere un appuntamento formativo volto a ripercorrere i principi generali del D.L. 8 giugno 2011 n. 231, un testo che ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento un aspetto particolare: la responsabilità in sede penale e amministrativa delle società e degli enti, per violazioni commesse da persone fisiche.
 
All’incontro fissato al 22 novembre 2018, presso il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Caserta, sono intervenuti esperti autorevoli quali il notaio Alessandro De Donato, Presidente del Comitato Unitario Permanente degli Ordini e Collegi Professionali della Provincia di Caserta, Alessandro Di Vico, Sostituto Procuratore della Repubblica Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che hanno pienamente centrato lo spirito dell’iniziativa, stimolando il dibattito, moderato da Franco Buononato, giornalista del quotidiano “Il Mattino”. L’esame del modello di organizzazione, gestione e controllo, oltre alla sua efficace adozione con i conseguenti vantaggi giuridici ed economici per le aziende, è stato invece trattato da Antonio Piccoli di SGS Italia S.p.A., che ha introdotto una sorta di interessante “question time”, a cui hanno risposto, fra gli altri, anche Ciro Puglia, già Vice Procuratore Onorario della Repubblica.
 
Il Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Caserta Aniello Della Valle, ha posto infine l’accento su alcuni aspetti, In primis, si è soffermato sull’attualità del dispositivo di legge, che rappresenta un evento normativo di notevole portata, per l’introduzione di una nuova “cultura amministrativa”, le cui chiare finalità sono volte a contrastare precise scelte di politica d’impresa e di indurre così gli enti a dover riconsiderare il rapporto rischi – benefici di eventuali condotte illecite. In secondo luogo, nella sua relazione il Presidente Aniello Della Valle ha ribadito quanto intende attuare il Consiglio Direttivo di Caserta, ricordando la necessità emersa circa l’inserimento di uno standard di qualità professionale e un regolamento sulla formazione professionale continua, quali presupposti ideali per comporre l’insieme di regole e procedure che possono impedire, o contrastare che siano comminati i reati sanzionatori del D.L. 231.
 
QUI il programma
QUI la galleria fotografica