Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. La prosecuzione della navigazione comporta l'accettazione di tali cookies. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Informativa Privacy

Ok
Superbonus, in allarme i professionisti tecnici
La possibilità di una mancata proroga almeno fino al 2023 del Superbonus ha suscitato l’allarme dei professionisti tecnici. Per questo motivo la Rete Professioni Tecniche ha scritto una lettera al Premier Giuseppe Conte e al Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri


“Mai come ora – si legge nella nota RPT - gli operatori economici e i consumatori hanno bisogno di un quadro certo e stabile di misure, nella convinzione che la riqualificazione del nostro patrimonio edilizio costituisca una delle massime urgenze.
 
La Rete Professioni Tecniche sottolinea, inoltre, che in questi mesi difficili mai si è avvertito, nella filiera quanto nelle forze politiche, tanto consenso verso uno strumento, come il Superbonus, che si è inserito nel filone da anni virtuoso degli incentivi per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici.
 
“Tale misura – conclude RPT - ha però bisogno di continuità, affinché le imprese e le famiglie abbiano la possibilità di programmare nel tempo gli interventi e non vada disperso lo sforzo finora intrapreso da più parti. La necessità di un lungo periodo di applicazione è un elemento di in primo piano e l’auspicio è che la proroga venga accolta nell’ambito della prossima legge di bilancio.
 
QUI il comunicato stampa RPT